Benvenuto su ... Sporting 04 ... non solo calcio!!!! - Sei collegato come Ospite !  
 
 
......
ULTIME NEWS ------|    GARDALAND - (9) Curiosita' del parco negli anni 90    ||    Nuovo logo della Juventus rivisitato ironicamente dai tifosi del Milan    ||    Calciatori, presidenti, dirigenti e allenatori...    ||    Considerazioni post insediamento di Trump    ||    Buon Natale e un Grandioso 2017    ||    Sgnarock 1993 - Valdagno    ||    Buon Natale e un Fantastico 2016    ||    VALDAGNO IN TRENO - (2) La Vaca Mora    ||    Lo sfogo di un tifoso    ||    Non siam qui per il pallone...    ||    Ranocchia, ma se ti bacio...    ||    GARDALAND - (8) Dal 1995 al 1999    ||    Buona Pasqua 2015    ||    Buon Natale e un Super 2015    ||    Sgnarock 1992 - Valdagno    ||    Lo SPORTING 04 sbarca su Enjore    ||    Decennale Sporting 04 - L'analisi di mister Ribe    ||    Decennale Sporting 04 - L'analisi dello storico Mister Max Panza    ||    Decennale Sporting 04 - L'analisi del presidente Roncola    ||    2004-2014: La partita del decennale SPORTING 04    |------ ULTIME NEWS
Menu principale
icon_home.gif Home

sporting04.gif Sporting 04Show/Hide content
· Squadra
· Storia
· Calendario
· Classifica
· News & Commenti partite
· Downloads
favoritos.gif RubricheShow/Hide content
fleche.gif Cazzate
fleche.gif Crazy SMS
fleche.gif Diario di bordo
fleche.gif Giulietta è 'na zoccola
fleche.gif Inter-Regionale
fleche.gif Rock in words
fleche.gif Scoppia il maiale, ferito un contadino
· Tutte le Rubriche
· Archivio Articoli
foto.gif Foto e VideoShow/Hide content
· Sporting 04
· Tornei
· Buride
· Vacanze
· eXplorers
· Varie
· Tutta la Galleria Foto
· I Video
som_themes.gif SvagoShow/Hide content
· Downloads
· Sondaggi
· Siti Web consigliati
· Meteo
· Lo Sporting 04 su YouTube
· Lo Sporting 04 su Facebook
· Lo Sporting 04 su Google+
· Lo Sporting 04 su Twitter
· Lo Sporting 04 su Enjore
info.gif InfoShow/Hide content
· Cerca
· Statistiche sito
· Top Ten del sito
· Mappa del sito
· Raccomandaci

Foto casuale
Guarda più foto casuali

Cerca



Top foto e commenti
Guarda le 20 foto più cliccate
---
Guarda le foto con la media voto più alta
---
Guarda le ultime foto commentate

Categorie
· Tutte le Categorie
· Cazzate
· Crazy SMS
· Diario di bordo
· Giulietta zoccola
· Inter-Regionale
· News Sporting 04
· Partite Sporting 04
· Rock in words
· Scoppia il maiale

News casuali dal sito


Inizio stagione sportiva 2010-2011


AS Loma Melda


Decennale Sporting 04 - L'analisi del presidente Roncola


GARDALAND - (5) Dal 1985 al 1989


Sky: inquadra stà minchia


Raccolta figurine arbitri


Le polemiche di Mourinho


Lo SPORTING 04 sbarca su Facebook


Vomit Tax


29/03/2008: G.S. Italgrafica - Sporting 04 1-0


Il gabbiano segna e vince la partita


96 anni: dopo 30 figlie, si risposa per avere un maschio


Doppi sensi


Voi Roma?


Etarosessuale


Nessuno ti nota?!?


22/10/2005: Amatori Brendola - Sporting 04 2-0


L'oroscopo in dialetto veneto


Moratti-Cannavaro


Canto indiano Cheyenne - La casa


Benvenuta LINDA


Promozione Citroen


Se lo ha visto anche lui...


Timoria - (1990) Colori che esplodono


Rino Gaetano: un mito senza tempo


Si ubriaca testando la macchinetta della prova-palloncino


11/12/2004: Sporting 04 - G.S. S.Gottardo 1-2


12/03/2011: Sporting 04 - Trattoria Giardino 1-2


VALDAGNO IN TRENO - (2) La Vaca Mora


Nirvana - (1989) Bleach


Christmas Card disattivata


Che cari


Sei maschio o femmina???


Sexy ricarica


Clienti-comparse da Mc Donald's per nascondere il boicottaggio


Fermata all'aeroporto con una cintura di castità


Lei gli ruba il parcheggio e lui le spara


PACE E FIGA


Ranieri sul calcione di Totti a Balotelli


Sky: inquadra stà minchia


Black Sabbath - (1970) Paranoid


La morte del capo


Il matrimonio, un sogno?!?


Ranocchia, ma se ti bacio...


Un airbag per l'ufficio


01/04/2006: San Quirico - Sporting 04 1-2


Il vero uomo


04/11/2011: Castello 99 - Sporting 04 6-0


L e n t e z z a


Iraq: fast food per le truppe


Jethro Tull - (1968) This was


Buon Natale e un Zuper 2010 dallo Sporting 04


Furono felici


Lo SPORTING 04 sbarca su Google+


Solo negli Stati Uniti...


Decennale Sporting 04 - L'analisi dello storico Mister Max Panza


Stazione radio offre un'ora di sesso ai suoi ascoltatori


Parcheggi


16/04/2011: Sporting 04 - Arnold's A 0-0


Berlusconi parla del Milan


17/12/2005: Sporting 04 - San Quirico 1-1


Lo SPORTING 04 sbarca su Facebook


Buon Natale e felice 2008


Il matrimonio, un sogno?!?


Torna a casa scalza per non pagare una multa


Complimenti


Multato un calciatore: urinava sul palo


Buona Pasqua 2007


Essere avanti


18/11/2006: G.S. Altissimo - Sporting 04 2-1


2004-2014: La partita del decennale SPORTING 04


Il recupero del povero criceto


Buona Pasqua 2009


The secret of Monkey Island


Con Burdisso e Cambiasso....


Pirla Moratti


Della bistecca vi è rimasta solo la B


Grazie Liga


Ruba telefonino lasciando in cambio la ragazza


08/04/2006: Sporting 04 - Spagnago 1-2


ET o illusione ottica?


10/04/2010: US Astico - Sporting 04 1-2


Finisce la striscia della Juventus


19/02/2005: Sporting 04 - San Quirico 3-2


Essere avanti


Libertè egalitè


06/05/2006: Sporting 04 - SS SantaFè 0-2


Videogame


Gli cade l’anello di fidanzamento in cima alla montagna


Antitaccheggio


Ste donne...


C'era una volta Valdagno


Nuovo logo della Juventus rivisitato ironicamente dai tifosi del Milan


Promozione Citroen


Muore soffocato a causa dalla maschera antigas infilata nel sedere


01/12/2007: Sporting 04 - Tecnofit Trissino 0-2


Alex cambia acqua...


Le 13 regole per i mondiali 2006


Ritardatario


Juventus smascherata


Video Casuale

Cori Cori Sporting al Palio del recioto



eXplorers
Inserito da nicola il Sabato, 18 ottobre 2008 @ 10:08:49 CEST

Diario di bordo: SGNAROCK - Musica di tutti i colori
nicola il Sabato, 18 ottobre 2008 @ 10:08:49 CEST
Sono passati esattamente dieci anni dall’ultima edizione di Sgnarock, una delle più grandi manifestazioni rock del nord Italia e non solo, la tre giorni di pace in musica a Valdagno (Vicenza).



I PRIMI ANNI: AI GIARDINI DELLA FAVORITA 1990-1992
Tra gli anni 80 e i primi anni 90, nel panorama musicale italiano si formano nuovi gruppi entusiasti nel farsi conoscere e proporre della buona musica.
Nel 1990 un gruppo di giovani di Valdagno appassionati di musica e con la voglia di stare insieme, decidono di organizzare proprio nella loro città una tre giorni in musica: nasce cosi lo Sgnarock!!!!
Tra il 1990 e il 1992 la manifestazione è organizzata ai Giardini della Favorita in centro città, con un continuo aumento di presenze, circa 3.000 persone in tre giorni di musica.
Sul palco della Favorita si esibirono i seguenti gruppi: Freak Antoni & Skiantos, Bresaolas, Africa Unite, Radio Rebelde, Potato Reggae Band, No Sport e molti altri.

GLI ANNI DEL GRANDE SUCCESSO: AL CAMPO DEL GRUMO 1993-1998
Nel 1993 la manifestazione è spostata in periferia al campo del Grumo a Maglio di Sopra su un'area più grande.
Da questo momento in poi sarà un continuo aumento di presenze, fino a raggiungere le oltre 30.000 persone in tre giorni di musica!!!
Da ricordare la mitica giornata di sabato del 1995 con oltre 15.000 presenze per vedere dal vivo gli Africa Unite e Lou Dalfin.
In questi anni, a parte la musica, prende spazio varie associazioni culturali; è inoltre proposto al pubblico uno spettacolo d'artisti di strada, una rampa per lo skate, una palestra di roccia, volo con il parapendio e animazioni per i bambini.
Sul palco del Grumo si esibirono moltissimi gruppi, tra i quali i milanesi Afterhours con ben tre edizioni di Sgnarock: 1994, 1995 travestiti da bambine e 1997 con le maschere da Pluto.
Ecco in dettaglio i gruppi che hanno suonato nelle varie edizioni al Grumo:
  • Edizione del 1993: Kito Roots, Radio Rebelde, Mitili flk, Latin Sound, Xango.
  • Edizione del 1994: Afterhours, Ritmo Tribale, I Figli di Coplo, Casino Royale, Luna Mars, Rosso Maltese.
  • Edizione del 1995: Disciplinatha, Afterhours, Africa Unite, Lou Dalfin, Deus ex Machine, Voci Atroci, Ottantottotasti, Malasuerte, Blumercado, Scisma, Vanaverba.
  • Edizione del 1996: Karma, Marlene Kuntz, I 3 Allegri Ragazzi Morti, Misto Nocivo, Lou Dalfin, Agricantus, Radio Fiera, Nice Price, Alberto Camerini, Famiglia Rossi, Reggae National Ticket.
  • Edizione del 1997: Cristina Donà, Afterhours, Francesca Lago, Scisma, Uzeda, Dorian Gray, One Dimensional Man, Three Second Kiss, Avion Travel, Ginevra Di Marco, Zum Teufel, Marco Parente.
  • Edizione del 1998: Mao, Madaski, Le Voci Atroci, Modena City Rambles, Sud Sound System, Pseudofonia, Misto Nocivo.



  • Se qualcuno fosse interessato alla musica che veniva proposta allo Sgnarock, ecco alcuni album che hanno fatto la storia di questo periodo fantastico:
  • Africa Unite: Babilonia e poesia (1993), Un sole che brucia (1995), In diretta dal sole -Live- (1996)
  • Afterhours: Germi (1995), Hai paura del buio? (1997)
  • Avion Travel: Vivo di canzoni -Live- (1997)
  • Alberto Camerini: Arlecchino elettronico -Raccolta- (1995)
  • Casino Royale: Dainamaita (1993), Sempre più vicini (1995)
  • Cristina Donà: Tregua (1997)
  • Disciplinatha: Un mondo nuovo (1994), A -Raccolta- (1995)
  • Lou Dalfin: Gibous, bagase e bandì (1995)
  • Marlene Kuntz: Catartica (1994), Il Vile (1996)
  • Modena City Ramblers: Riportando tutto a casa (1994), La grande famiglia (1996), Terra e libertà (1997)
  • Ritmo Tribale: Mantra (1994)
  • Rosso Maltese: Santantonio (1993), Mosche Libere (1996)
  • Scisma: Rosemary plexiglas (1996)
  • Skiantos: Signore dei dischi (1992), Skiantologia vol. 1 (1996)
  • Sud Sound System: Tradizioni (1996), Comu 'na petra (1996)
  • Tre Allegri Ragazzi Morti: Piccolo intervento a vivo -Live- (1997)
  • Da ricordare inoltre le stupende compilation delle varie edizioni di Sgnarock, purtroppo oggi non più reperibili.


    Pino Lazar


    I RACCONTI DELLA GENTE, LE FOTO E I VIDEO
    Di seguito aggiungerò via via i commenti e le foto ricevute dalla gente che ha potuto dire "IO C'ERO!!!!!".

    REPORTAGE FOTOGRAFICO: trovate il reportage fotografico cliccando nel banner qui sotto:


    REPORTAGE VIDEO: purtroppo ci sono pochissimi video riguardanti lo Sgnarock, eccone alcuni:






    I COMMENTI DELLA GENTE:
  • Mi ricordo a Sgnarock l'esibizione nel pomeriggio di sabato dei 3 Allegri Ragazzi Morti, quando nel bel mezzo di una canzone il cantante-chitarrista Davide Toffolo si mise a correre per il campo gridando e saltando per poi tornare sul palco e riprendere lo show (Alberto)
  • Io mi ricordo del trampoliere con la maglia del Vicenza che girava lungo il viale alberato, intrattenendo e accompagnando la gente verso l'entrata di Sgnarock (Catene)
  • E quella volta quando annunciarono Alberto Camerini, una folla di gente si accalcò di corsa sotto il palco per vedere mister arlecchino del rock italiano (Anna)
  • Pensando a Sgnarock mi viene in mente la bancarella degli Hare Krishna vestiti tutti allo stesso modo mentre si preparavano a danzare nel campo, io e alcuni miei amici in burida ci unimmo alle loro danze (Pino)
  • W Gianni Venco Yeah che dopo mezzanotte della domenica era già sul trattore pronto a smontare la struttura del palco (Gli amici del Maio)
  • La prima volta che ho visto gli Afterhours è stato a Valdagno al festival di Sgnarock del 1995, con il tour dell'album "Germi". Penso di avere assistito al più bel concerto degli Afterhours con il chitarrista Xabier Iriondo... fenomenali (Anonimo)
  • Ho sentito che esiste un filmato girato nelle prime edizioni di Sgnarock, qualcuno ne sa qualcosa? Nel filmato si vedono alcuni ragazzi giocare a pallone... (Francesca)
  • "Mille e più giornate spese a delirare" come non ricordare Luca Bertacco scalzo per il campo di Sgnarock prima del concerto dei Deja Vu (Luisa)
  • Caro Sandro ... come potrei dimenticare i concerti che ci hai organizzato ... le mangiate, le bevute e le risate ... io sto bene, indaffarato più che mai! ti auguro tutto il meglio (Da Xabier Iriondo, chitarrista degli Afterhours ad Ale, uno degli organizzatori dello Sgnarock)
  • Articolo apparso su la Nuova Vicenza in ricordo di Freak Antoni leader degli Skiantos morto a 59 anni; nell'articolo si parla anche della sua partecipazione allo Sgnarock del 1992. (Link all'articolo)

  • Questo invece è il racconto di Luciano Senes da Camogli (Genova) sulla sua esperienza allo Sgnarock 1997 (clicca QUI per l'articolo originale, l'ho riportato qui sotto solo per evitare, se un giorno il suo blog andasse chiuso, di perdere questa indimenticabile testimonianza):
    Venerdì 29 Agosto 1997 - Alle ore 12:00 locali si salpa da Genova per traversata in solitaria della pianura padana, con rotta 052° - previsione di cammino 124 miglia, destinazione Valdagno, 12 miglia a WNW di Vicenza.
    "Valdagno (Vicenza), 266 m.s.l.m., ab. 28323 - Fiorente cittadina sita nella vallata del torrente Agno; uno dei più importanti centri lanieri d'Italia".
    Le mappe non vanno molto al di là, ed effettivamente, giungendo per la navigabile 246 che la attraversa, le uniche cose che catturano l'attenzione sono i due stabilimenti tessili e un delizioso capolinea pullman dall'aria anni '50 (con cubitale scritta pensile "VALDAGNO"), certamente simbiotico con le fabbriche. Arrivo alle 1630 locali, secondo previsioni, e dato fondo all'ancora inizia l'esplorazione del centro, che rivela un paio di ville settecentesche, la chiesa di S. Clemente, piccoli parchi giardino ben curati.
    Tutto qui? Ovviamente no, non è certo il grazioso capolinea pullman ad avermi spinto sin qui, ma una tre giorni musicale, prevista il 29, 30 e 31 agosto, meritevole di attenzione per l'alto livello qualitativo del programma e per l'organizzazione dell'evento, davvero impeccabile sotto ogni aspetto. Ma il vero dato rimarchevole di questa grande festa in musica, che in otto anni è divenuta paragonabile quantomeno ad Arezzo Wave, è la bella storia di nascita e crescita, che dimostra quanto sia possibile conseguire con la forza dell'entusiasmo e delle idee.
    Sgnarock (chiedete ad un veneto per la traduzione...) nasce nel 1990 dall'idea di un piccolo gruppo di ragazzi che, coinvolgendo l'amministrazione comunale, riescono ad ottenere l'opportunità di organizzare una festa in musica; per tre anni ne è sede il Parco della Favorita, che presto diviene insufficiente a contenere le presenze, in crescita quasi esponenziale: ci si muove quindi ai Giardini del Maglio, uno sterminato prato circondato da una corona di colline verdissime, e dalle 3000 persone delle prime due edizioni si è ora sulle 30000 (!) in tre giornate.
    Da quest'anno Sgnarock ha status di Associazione Culturale, con più di 150 giovani soci, e continua ad organizzare in piena autonomia la manifestazione e varie attività collaterali: non c'é fine di lucro, nessun biglietto d'ingresso, e le entrate dipendono esclusivamente da offerte libere, rendite degli stands (3 bar, caffetteria, enoteca, paninoteca e trattoria), vendite di gadgets e concessione di piccole aree espositive di ogni genere (occupate da mercatini del disco, abiti, essenze orientali, strumenti musicali etnici e mille gingilli); grande spazio ad organizzazioni ecologiste e sociali (tra le altre LILA, LAV, Commercio equo e solidale Terzo Mondo, Amnesty International, Coordinamento Volontariato, Lega Obiettori di Coscienza, WWF).
    In otto anni mai un passivo economico, malgrado qualche edizione sia stata disturbata dalle condizioni climatiche (la grande incognita delle manifestazioni all'aperto - nemmeno agosto è garanzia totale di bel tempo): quest'anno, tre splendide giornate di sole hanno favorito un afflusso senza precedenti, dal Veneto, dalle regioni limitrofe e non solo: una rapida occhiata alle targhe nel parcheggio - quelle ancora riconoscibili - rivelava sorprese che facevano impallidire il mio compartimento marittimo ligure.
    Ci siamo, ecco un segnale noto a tutti i musiconauti che si rispettino: un enorme faccione di Re Cremisi attende a fauci spalancate: non c'è dubbio, è l'ingresso, e ci scappa subito un bicchiere di bianco come benvenuto.
    La musica c'è, e tanta, "di tutti i colori" come recita lo slogan della manifestazione, ma il contorno è una festa sui prati, che fin dal primo pomeriggio sono invasi da un mare transgenerazionale composto da giovani, famigliole con carrozzine, nonni e nipotini: c'è spazio per giocare a pallavolo o prendere la tintarella, chiacchierare davanti ad una birra e fare nuove amicizie. Molti hanno l'opportunità di conoscere aspetti ignoti come la preparazione di un concerto e le prove dei vari gruppi, e diventa persino più facile del prevedibile conoscere gli artisti, anch'essi mescolati alla folla, nell'attesa del loro sound-check.
    Il programma musicale è anch'esso in continua crescita: sul primo palco (una struttura imponente, con un impianto di amplificazione davvero pregevole) gli artisti principali, ed anno dopo anno sono sempre di più i nomi affermati o emergenti nel circuito sotterraneo che accettano con entusiasmo l'invito a Valdagno, conquistati dallo spirito della manifestazione e dalla qualità organizzativa; sul secondo palco, adiacente alla birreria, spazio per la rassegna pomeridiana dei nuovi gruppi (quest'anno ben nove), e la risonanza nazionale di Sgnarock si misura anche nella gran quantità di formazioni che inviano nastri dimostrativi per essere selezionati ed avere una vetrina di un certo rilievo (valga per tutti il caso dei "Supernova", una delle migliori proposte della scorsa edizione, notati e messi sotto contratto da una importante casa discografica e giunti da poco al traguardo del loro primo lavoro).
    Tornando al programma principale, il primo palco ha visto alternarsi quattro gruppi / artisti per serata; recensire positivamente è intimamente connesso al gusto personale, e pur citando tutti non posso fare a meno di segnalare chi mi ha dato qualcosa di più: eccovi quindi i consueti rapporti di avvistamento, più asciutti dell'usuale per evidenti motivi di spazio:
    Venerdì 29 Agosto 1997 - Scisma / Francesca Lago / Cristina Donà / Afterhours
  • Scisma: interessanti, originali nell'uso di un piano elettrico dissonante quanto stringatissimo in un suono aggressivo, con alcuni pezzi ben costruiti ed equilibrati tra musica / rumore / silenzio.
  • Francesca Lago: simpatica presenza scenica in abbigliamento "notturno", si libera dei sovraccarichi elettronici che rendono il suo primo lavoro "Mosca Bianca" eccessivamente ovattato, offrendo uno spettacolo gradevole; brani conditi da qualche divertente gag (ahimè, colpito al cuore da una pistolettata ad acqua in "Morirai"), e un flessuoso personaggio alle tastiere denominato Krur Boy (un venusiano, ne sono certo).
  • Cristina Donà: semplicemente strepitosa, generatrice di emozioni intense per i suoi testi di sofferta interiorità, la voce estesa - spesso usata come vero strumento - e le musiche adeguate, ricche di chiaroscuri; molte canzoni di "Tregua", già degne di nota in originale, rilette in versione live sono sensibilmente diverse negli arrangiamenti ed acquistano persino nuova brillantezza; in più, "Terra Blu", la dolcissima ninna nanna di "Matrilineare", e una coraggiosa quanto riuscita cover di Tom Waits ("Clap Hands", scandita con noci di cocco); gruppo affiatato, in piena sintonia, con la chitarra di Pasquale Defina, ben sopra la media, che si concede pochi solismi intelligenti e calibrati - sempre più convincente, imperdibile.
  • Afterhours: si presentano con un ipnotico strumentale eseguito mascherati da Pluto (!), e gettano la maschera - in tutti i sensi - lanciandosi in un serrato, rumoroso show guidato da un Manuel Agnelli la cui nota principale sembra essere il rabbioso sarcasmo, esacerbato oltretutto dalla mutilazione del set imposta dalle forze dell'ordine, che inflessibilmente "consigliano" gli organizzatori di chiudere la serata a mezzanotte e mezza; proposti in anteprima brani del disco di prossima uscita.
  • Sabato 30 Agosto 1997 - Three Second Kiss / One Dimensional Man / Dorian Gray / Uzeda
  • Uzeda: gruppo punk catanese di forte personalità, che presenta pezzi concisi dalle sbrecciate, spigolose geometrie; buone idee, bruciate in due minuti senza indulgere in ripetizioni, come il più puro spirito del genere prevede.
  • Domenica 31 Agosto 1997 - Zum Teufel / Marco Parente / Ginevra Di Marco / Avion Travel
  • Marco Parente: una bellissima sorpresa: cantautore maturo, coraggioso nelle composizioni e nella proposizione in concerto, voce e chitarra colorate da un gruppo inusuale per strumentazione (due viole, tromba / flicorno, basso e una batteria mai invadente); "Eppur Non Basta", unico disco uscito, è un gioiellino di raffinato equilibrio, e spettacoli come questo dimostrano l'autenticità di un artista che fonde con naturalezza le molteplici influenze in una musica che non é facilmente collocabile in un genere (samba artica?); le viole a tratti richiamano certa "colta" (Bartok), ma c'è il passaggio jazz, marcato dai fiati, la capacità rock di graffiare e un gusto ritmico / melodico tipicamente brasiliano che conferisce al tutto una grazia ed una leggerezza non comuni. Credetemi, davvero notevole - merita miglia.
  • Ginevra Di Marco: la voce femminile del Consorzio Suonatori Indipendenti sembra avere molto da dire come solista, e i pezzi ai quali sta lavorando da qualche mese (il suo disco è ancora relativamente lontano) hanno raggiunto una forma pressoché definitiva; convincente, dimostra appieno una potenza di canto finora solo intuita, e una non comune capacità di dominare con bella tensione emotiva cadenzate tempeste elettriche, quiete e momenti di riflessiva inquietudine; gruppo compatto, davvero tonante, con individualità di rilievo (tra cui Francesco Magnelli).
  • Avion Travel: Peppe Servillo, l'istrionico leader a metà strada tra un Fred Buscaglione e un Paolo Conte (aspetto le querele da tutti), con l'accessibile jazz mediterraneo del suo gruppo riesce nell'impresa di catturare un ampio spettro di età, riavvicinando al palco quelli che al primo accenno di elettricità si erano rifugiati ai bar; semplice intrattenimento, forse, ma di buon livello.
  • Nonostante il gran numero di presenze eterogenee, il tutto si è svolto senza problemi di ordine pubblico, grazie anche all'efficiente servizio interno di sicurezza; da sottolineare il limitato impatto ambientale, con bus navetta che portano da Valdagno centro ai Giardini del Maglio, ove il pur ampio spazio parcheggio nei festivi diviene insufficiente, e la bella lezione di civiltà per chi considera manifestazioni del genere allo stesso livello di apocalittiche catastrofi naturali: ogni mattina alle dieci pulizia e raccolta rifiuti, e il lunedì smantellamento delle strutture, lasciando il prato come era stato trovato.
    Salpando per il ritorno, volta la prora su rotta 232°, non posso che chiudere con un avviso ai naviganti: tenete d'occhio il programma di Sgnarock per il prossimo anno, e se c'è un solo nome che vi interessa segnatevi quell'ultimo week-end d'agosto sul calendario: sono certo che non ve ne pentirete, ciò che ho visto non è l'isola di Wight, ma insomma, accontentiamoci: vale il viaggio.
    -> Luciano Senes da Camogli (Musiconauta)


    Nota:
    L'articolo non finisce qui: attendo le vostre foto / commenti / racconti sullo Sgnarock affinchè rimanga nella storia questa NOSTRA bellissima festa.
    GRAZIE!!!


     



     
    Links Correlati
    · Inoltre eXplorers
    · News by nicola


    Articolo più letto relativo a eXplorers:
    GARDALAND - (2) Dall'inaugurazione del 1975 fino al 1979


    Valutazione Articolo
    Punteggio Medio: 5
    Voti: 1


    Dai un voto a questo articolo:

    Eccellente
    Ottimo
    Buono
    Sufficiente
    Insufficiente


    Opzioni

     Pagina Stampabile Pagina Stampabile


    Argomenti correlati

    eXplorers

    "SGNAROCK - Musica di tutti i colori" | Login/Crea Account | 0 commenti
    I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

    Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati
     


      
    Sito web creato da Nicola Busato - E-mail: info@sporting04.it - Valdagno (Vicenza)


    PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
    Generazione pagina: 1,16 Secondi
    Designed by VIPixel.com